Il nostro sito utilizza i cookies - alcuni sono essenziali al funzionamento del sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza utente. Utilizzando questo sito, state consentendo l'uso di questi cookie. Per ottenere maggiori informazioni, vi preghiamo di leggere la nostra informativa sulla privacy.


Our site uses cookies – some are essential to make the site work; others help us improve the user experience. By using the site, you consent to the use of these cookies. To learn more about cookies, please read our privacy statement.

contentmap_plugin

La spiaggia di Capo Feto si trova sulla costa occidentale della sicilia, prende il nome dall'omonima riserva e dista pochi km in direzione ovest dalla città di Mazara del Vallo. Si estende per 5 km e rappresenta una spiaggia a naturismo tollerato.

icona calendarioicona neutroicona difficolta 2bnicon nude friendlyicona parking unknown

IN BREVE

La spiaggia rappresenta una meta naturista da più di 50 anni. I primi naturisti sono stati avvistati nella zona a partire dagli anni 60. In passato è stata scelta da Sicilia Naturista (associazione non più attiva) come luogo per effettuare raduni naturisti.

Con la sua natura selvaggia, la sabbia fine e bianca ed i suoi colori meravigliosi, è certamente uno dei luoghi piùù belli della Sicilia.

Nell'ultimo decennio la presenza di naturisti è diventata sporadica, concentrata principalmente in bassa stagione e raramente si avvista un naturista nei mesi di luglio e agosto. Non vi è nessun presidio da parte di associazioni naturiste

 

INFORMAZIONI PER NATURISTI

Non c'è presidio da parte di associazioni naturiste. Se volete visitare questo luogo, potete contattarci per avere maggiori informazioni.

Accessibilità: La spiaggia è accessibile tutto l'anno. 

Fruizione in nudità: E' possibile praticare naturismo tutto l'anno, nel mese di Agosto è preferibile essere più discreti vista la elevata quantità di frequentatori non naturisti. 

Animali domestici: Come per tutte le riserve naturali non è possibile introdurre animali. Se viaggiate con animali vi suggeriamo di contattarci per consigli. 

Tipologia di ospiti: Non abbiamo informazioni dettagliate sulla tipologia di frequentatori. Sfortunatamente, non essendo stata ancora riconosciuta, questa spiaggia è soggetta alla presenza di guardoni e persone interessate ad altro. 

Regolamentazione: Questo luogo non è ufficialmente riconosciuto da ordinanza comunale. Ricordatevi che è opportuno praticare nudo-naturismo nel rispetto degli altri frequentatori.

Telecomunicazioni: Non abbiamo informazioni aggiornate. Alcuni operatori potrebbero non avere adeguata copertura. 

Servizi di ristorazione: Non abbiamo informazioni aggiornate. Vi raccomandiamo di portare con voi autonomamente cibo e bevande.

Questo luogo non è ancora stato regolamentato per la fruizione nudo-naturista. E' possibile incontrare persone intente a cercare incontri intimi o guardoni.  Per garantire una serena convivenza con gli altri frequentatori, vi suggeriamo di valutare quando e in che zona spogliarvi. (UNS - Unione Naturisti Siciliani)

 

DOVE PARCHEGGIARE

Non abbiamo informazionni aggiornate sulle possibilità di Parcheggio.

 

COME ARRIVARE

Coordinate GPS:
Decimali = 37.6598895, 12.5277185
Gradi = 37°65'98.90"N 12°52'77.19"E

La spiaggia si raggiunge dall’estremità ovest del lungomare Fata Morgana di Mazara del Vallo, oltre la zona di Tonnarella, imboccando via Mafalda di Savoia. Dopo circa 700 metri si trova l’ingresso della riserva.

Non è consentito l’ingresso nella riserva con veicoli a motore, quindi bisogna lasciare l'auto e proseguire a piedi in direzione ovest.

Posizione accesso riserva in Via Mafalda di Savoia (Google Maps)

 

STORIA DEL LUOGO

La riserva è una delle ultime zone umide sopravvissute in Sicilia, per questo rappresenta un luogo di particolare interesse comunitario.

Si estende per 453 ettari. La spiaggia è delimitata e protetta da un cordone di magnifiche dune, a monte delle quali si estendono gli stagni retro-dunali con praterie salmastri, che in estate si prosciugano.

Dal 1999 al 2002 le paludi della riserva sono state coinvolte in un progetto di riqualificazione chiamato Life-Nature, con lo scopo di arginare i danni prodotti dallo sfruttamento dell’uomo.

Anche la fauna marina ha risentito e risente tutt'ora dell’eccessiva pesca praticata nella zona.

Oltre ad essere una meta naturista è una meta per gli amanti del surf ed in particolare del kitesurf grazie ai venti forti combinati ad un fondale basso e all'assenza di onde.

  


Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Elenco convenzioni

Elenco Luoghi