Il nostro sito utilizza i cookies - alcuni sono essenziali al funzionamento del sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza utente. Utilizzando questo sito, state consentendo l'uso di questi cookie. Per ottenere maggiori informazioni, vi preghiamo di leggere la nostra informativa sulla privacy.


Our site uses cookies – some are essential to make the site work; others help us improve the user experience. By using the site, you consent to the use of these cookies. To learn more about cookies, please read our privacy statement.

contentmap_plugin

Nel 2015 il Sindaco di Pantelleria ha abrogato l'ordinanza comunale del 1982 che vietava la pratica del nudo-naturismo nell'isola, rendendo di fatto possibile praticarlo in luoghi e modi che non  creino disagio ai frequentatori non-naturisti o alla popolazione.  

icona calendarioicon familyfriendlyicona difficolta 2bnicon nude friendlyicona parking unknown

IN BREVE

Isola di origine vulcanica, si trova al centro del mediterraneo, più vicina alla costa Africana rispetto a quella siciliana, si estende per 83 km quadrati e ha rappresentato sin dai tempi dei fenici un nodo cruciale per la navigazione nel mediterraneo. Non vi sono spiagge ma solo scogliere di basalti e rocce vulcaniche che formano infinite insenature e calette circondate un mare limpido e cristallino.

 

INFORMAZIONI PER NATURISTI

In questo luogo non c'è presidio da parte di associazioni naturiste. Se volete visitare questo luogo, potete contattarci per avere maggiori informazioni.

Accessibilità: L'isola e le sue spiaggie sono accessibili tutto l'anno. Nel periodo invernale i collegamenti verso l'isola sono ridotti.

Fruizione in nudità: E' possibile praticare naturismo tutto l'anno, in modo discreto per non creare disagio ai frequentatori non naturisti ed alla popolazione.

Animali domestici: Non abbiamo informazioni in merito. Se viaggiate con animali vi suggeriamo di contattarci per consigli. 

Tipologia di ospiti: L'isola è frequentata da coppie, famiglie e single. 

Regolamentazione: Non esiste una regolamentazione per la pratica naturista, così come è stato rimosso il divieto a questa pratica. Ricordatevi che è opportuno praticare nudo-naturismo nel rispetto degli altri frequentatori.

Telecomunicazioni: Non abbiamo informazioni aggiornate. Alcuni operatori potrebbero non avere adeguata copertura. Data la vicinanza con la costa africana, vi raccomandiamo di prestare attenzione affinchè il vostro telefono non  si colleghi in roaming internazionale.

Servizi di ristorazione: Non abbiamo informazioni aggiornate. Vi raccomandiamo di portare con voi autonomamente cibo e bevande.

Il sindaco di Pantelleria Salvatore Gino Gabriele, con l’ordinanza n. 126 del 14/09/2015 a abrogato l’ordinanza n.117 del 17/07/1982 che vietava sull'isola non solo la pratica del naturismo ma anche del topless. Quest’ordinanza ha un impatto di importanza strategica per tutto il naturismo italiano, perché il sindaco per permettere il naturismo sull'isola ha semplicemente abrogato l'unico divieto che esisteva.  Per garantire una serena convivenza con gli altri frequentatori, vi suggeriamo di valutare quando e in che zona spogliarvi. (UNS - Unione Naturisti Siciliani)

 

DOVE PARCHEGGIARE

Poco prima del cancello che segna l’ingresso della riserva vi è un parcheggio gratuito in terra battuta, non sempre il parcheggio si trova aperto, in alternativa si può tranquillamente lasciare la macchina lungo la strada asfaltata che conduce all’ingresso della riserva.

 

COME ARRIVARE

Coordinate GPS:
Decimali = 36.4809398, 11.6433196
Gradi = 36°48'09.40"N 11°64'33.20"E

Potete raggiungere l'isola di Pantelleria via nave da Trapani (circa 7 ore con automobile al seguito o 2 ore tramite aliscafo), ma la soluzione più pratica è costituita dai voli aerei che raggiungono l'isola in particolare durante il mese estivo e quindi noleggiare un'auto.

E' possibile praticare Naturismo in tutte le spiagge dove il nostro stile di vita non possa disturbare i frequentatori non-naturisti o la popolazione.

Le zone storicamente frequentate dai naturisti si concentrano sulla costa nord-est dell’isola, fra le principali scogliere riportate dalla Guida Naturista Italiana edita nel 2013 (casa editrice Sylvia) troviamo le seguenti località:

* Punta Gattara, situata fra Kattibuale e Punta Spadillo - Posizione (Google Maps)
* Cala Cottone, raggiungibile solo dal mare - Posizione (Google Maps)
* Punta della Guardia Vecchia - Posizione (Google Maps)
* Mantingana (Costa sud) - Posizione (Google Maps)

Tra le località indicate ma  su cui non abbiamo informazioni ci sono: "La vela",  Punta Karace e Punta Gadir (dove sono presenti aree termali naturali)

 

STORIA DEL LUOGO

Il sindaco di Pantelleria Salvatore Gino Gabriele, con l’ordinanza n. 126 del 14/09/2015 a abrogato l’ordinanza n.117 del 17/07/1982 che vietava sull’isola non solo la pratica del naturismo ma anche del topless.

Quest’ordinanza ha un impatto di importanza strategica per tutto il naturismo italiano, perché il sindaco per permettere il naturismo sull’isola ha semplicemente abrogato l’unico divieto che esisteva, dimostrando che in Italia non vi è nessuna legge che vieti il naturismo e che per praticarlo non è necessaria un ordinanza comunale che lo renda legittimo.

Anche se il sindaco ha dimostrato un immensa apertura verso la filosofia naturista, e ciò associato all’intento di favorire il turismo naturista sull’isola, il naturismo non può essere praticato in qualsiasi luogo dell’isola, perché bisogna rispettare e confrontarci con una popolazione (di residenti e turisti) che possono essere contrari a tale filosofia.

Rimane il fatto che l’isola presenta molti luoghi, scogliere e calette dove ci si può denudare con tranquillità senza rischiare un intervento sanzionatorio da parte delle forze dell’ordine, basta scegliere un luogo non affollato.

Il paesaggio dell’isola è caratterizzato da terrazzamenti delimitati da muri a secco, dove si pratica un agricoltura incentrata prevalentemente nelle coltivazioni di capperi, fichi d’India, uliveti e vigneti. la presenza plurimillenaria dell’uomo la rende un isola ricca di storia. 

 

UNS CONSIGLIA

Fra le principali attrattive dell’isola vogliamo consigliarvi:

- La ricca area archeologica, con siti presenti in tutta l’isola, a testimonianza di quando l’isola abbia svolto un ruolo importante nella storia dei popoli del Mediterraneo.

- Gli "Specchi di Venere": è un lago naturale che occupa il cratere di un vulcano, situato, più o meno, al centro dell’isola. Oltre che per lo scenario fantastico di flora e fauna in cui è immerso, il lago è ancor più famoso per i fanghi termali , vi sono infatti delle vasche dalle quali fuoriesce acqua ad oltre 50 gradi

- L’Arco dell’Elefante: località balneare conosciuta per un’enorme scoglio di pietra lavica a forma di proboscide di elefante che entra in acqua creando un grande arco. Rappresenta uno dei luoghi simbolo di Pantelleria

- La Sauna Naturale di Sibà, è una grotta formata da una faglia nella roccia, all’interno della quale, ad intermittenza, fuoriesce vapore acqueo a circa 40°C. Il luogo è particolarmente suggestivo anche per il panorama in cui è inserito

- Laghetto delle Ondine: è un laghetto naturale a confine con il mare, molto gettonato dai bagnanti nelle giornate di mare mosso.

- Balata dei turchi: è uno dei luoghi più affascinanti dell’isola, situato al lato opposto rispetto a Pantelleria Centro. Si dice che un tempo fosse uno scalo naturale utilizzato dai pirati

- Le Favare: sono getti di vapore acqueo che fuoriescono da fessure nella roccia, raggiungendo in alcuni casi anche i 100°C. L’area, con dei panorami mozzafiato, è situata alle pendici di montagna grande, lato sud dell’isola. Un tempo i contadini sfruttarono questo fenomeno per ricavare acqua per l’abbeveraggio degli animali, facendo condensare il vapore e convogliandolo in vasche naturali di pietra.

 


Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Elenco convenzioni

Elenco Luoghi