Il nostro sito utilizza i cookies - alcuni sono essenziali al funzionamento del sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza utente. Utilizzando questo sito, state consentendo l'uso di questi cookie. Per ottenere maggiori informazioni, vi preghiamo di leggere la nostra informativa sulla privacy.


Our site uses cookies – some are essential to make the site work; others help us improve the user experience. By using the site, you consent to the use of these cookies. To learn more about cookies, please read our privacy statement.

contentmap_plugin

La spiaggia di Bulala a Gela è stata autorizzata nel 2016 ma sfortunatamente le condizioni ambientali (presenza di sostanze inquinanti) non ci permettono di consigliarla. Speriamo che siano presto fatte le opere di bonifica necessarie.

icona pericoloicona maleicona difficolta 2bnicona autorizzataicona parking unknown

IN BREVE

La spiaggia presenta un litorale sabbioso la cui tratta autorizzata alla pratica naturista è lunga 6 Km. Il tratto autorizzato si trova tra la foce orientale del canale Scolmatore ed il fiume Dirillo, circondata da serre a coltivazione intensiva e nell'area della raffineria petrolifera oramai dismessa.

Pur apprezzando e riconoscendo il merito del Sindaco di Gela, nell'aver compreso l'importanza del turismo naturista nella nostra isola, siamo costretti ad evidenziare che tutto il tratto di litorale è altamente inquinato da anni di utilizzo indiscriminato come discarica abusiva di vari materiali. Speriamo che l'Amministrazione Comunale possa intervenire al più presto per ridare a tutti questo luogo dalle splendide potenzialità.

 

INFORMAZIONI PER NATURISTI

Questo luogo non è frequentato da naturisti e siamo costretti a sconsigliare la frequentazione a causa dell'elevato livello di inquinamento.

Accessibilità: Accessibile tutto l'anno. La spiaggia non è facile da raggiungere. Mancano le indicazioni stradali ed è necessario all'interno dell'area destinata a serre per la coltivazione. 

Fruizione in nudità: E' possibile praticare naturismo tutto l'anno. Questa è una spiaggia ufficialmente autorizzata. In aree vicine sono presenti cartelli di divieto di balneazione, non sappiamo se interessino anche il litorale naturista.

Animali domestici: Non abbiamo informazioni in merito. 

Tipologia di ospiti: Questa spiaggia non viene frequentata a causa dell'elevato livello di inquinamento 

Regolamentazione: Questo luogo è ufficialmente riconosciuto da ordinanza comunale. 

Telecomunicazioni: Non abbiamo informazioni in merito.

Servizi di ristorazione: Non ci sono servizi di ristorazione. 

Abbiamo poche informazioni aggiornate sullo stato della spiaggia. Le ultime verifiche fatte, confermavano problemi già noti: le dune poste tra la spiaggia e le serre sono state utilizzate nel passato per scaricare illegalmente rifiuti di vario genere, rendendo il luogo impraticabile. E' quasi totalmente assente la cartellonistica stradale, rendendo impossibile raggiungere il posto. In aree vicine sono esposti cartelli di divieto di balneazione. In più, l'atteggiamento della popolazione è apparso molto ostile. (UNS - Unione Naturisti Siciliani)

DOVE PARCHEGGIARE

Non abbiamo informazioni aggiornate.

All'ingresso della spiaggia dovrebbe esserci un'area destinata al parcheggio delle auto.

Abbiamo verificato che l'area parcheggio è stata utilizzata anche come discarica di rifiuti e abbiamo ricevuto comunicazioni relative al rischio che vengano danneggiate le auto parcheggiate.

 

COME ARRIVARE

Coordinate GPS:
Decimali = 37.034300, 14.300100
Gradi = 37°034’300”N, 14°300’100”E

Posizione Google Maps (spiaggia)

Dalla SS115 è necessario entrare nell'area utilizzata per la coltivazione in serra e percorrerla fino all'ingresso che porterà al mare e all'inizio ufficiale della spiaggia.

Non essendoci segnaletica stradale non ci è possibile darvi maggiori informazioni. Di seguito indichiamo il percorso che dovrebbe essere possibile utilizzare.

Percorso Google Maps (da SS115 a Spiaggia Naturista Gela)

 

 

STORIA DEL LUOGO

L'area di Gela è stata per decenni sede di uno degli stabilimenti petrolchimici più grandi della Sicilia. Dopo la sua dismissione, Gela ha perso evidentemente molte opportunità di lavoro e cosa più grave, si è ritrovata con le strutture abbandonate dello stabilitmento e con l'inquinamento che inevitabilmente questo ha creato.

Nel 2016 il Sindaco di Gela, Domenico Messinese, ha deciso di autorizzare un tratto di litorale molto esteso (6Km). Con estrema lungimiranza si è voluto iniziare a mettere le basi per lo sviluppo di un turismo (quello naturista) estremamente importante.

I problemi del luogo sono però tanti. La spiaggia e l'area dunale è stata utilizzata come discarica abusiva di differenti tipologie di materiali le ultime verifiche effettuate rilevavano residui di eternit, plastica utilizzata nelle serre, e altri materiali. Non ci sono indicazioni stradali che consentano di trovarla e considerata la vicinanza con il canale scolmatore e con l'area dismessa delle raffinerie sospettiamo ulteriori problemi di inquinamento delle acque. In area limitrofa si trovano cartelli di divieto di balneazione, non sappiamo se il divieto valga anche per l'area naturista autorizzata.

Speriamo che l'Amministrazione Comunale intervenga al più presto per bonificare questo luogo e renderlo coerente con il nostro stile di vita che cerca un contatto sincero con la natura e l'ambiente che cerca costantemente di proteggere e rispettare.

 

UNS CONSIGLIA

 Non consigliamo di frequentare il luogo se prima non verranno rimossi i materiali inquinanti presenti.

 


Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Elenco convenzioni

Elenco Luoghi