Il nostro sito utilizza i cookies - alcuni sono essenziali al funzionamento del sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza utente. Utilizzando questo sito, state consentendo l'uso di questi cookie. Per ottenere maggiori informazioni, vi preghiamo di leggere la nostra informativa sulla privacy.


Our site uses cookies – some are essential to make the site work; others help us improve the user experience. By using the site, you consent to the use of these cookies. To learn more about cookies, please read our privacy statement.

Il Naturismo è uno stile di vita, nel rispetto degli altri, con particolare attenzione nei confronti dell'ambiente, della responsabilità sociale e dell'accettazione di se stessi e degli altri e che vede nella nudità un modo di vivere liberi a contatto con la natura.

“Il naturismo è un modo di vivere in armonia con la natura, caratterizzato dalla pratica della nudità in comune, allo scopo di favorire il rispetto di se, degli altri e dell'ambiente”. Questa definizione è stata presentata e approvata nel corso del 14° Congresso Naturista Mondiale (1974) e ancora oggi viene utilizzata e ritenuta la definizione ufficiale del naturismo.

In realtà questa definizione non descrive in maniera esaustiva il naturismo. Nella definizione, infatti, viene utilizzata l’espressione “allo scopo di” quasi ad indicare che il naturismo viene praticato per raggiungere le finalità sopra indicate. In realtà la pratica della nudità non ha di per se uno scopo, ma implica delle conseguenze, che sono riassunte nella parte finale della definizione. Un naturista si denuda non “allo scopo di”, ma semplicemente perche nudi si sta bene, perché stare nudi è naturale, perché nei contesti in cui si sta nudi sarebbe innaturale non esserlo. L'uomo nasce nudo, pertanto lo stato di nudità si giustifica da se. Lo stato di nudità non rappresenta il mezzo per raggiungere delle finalità, ma rappresenta l'essenza dell'uomo, uomo “privato” delle artificiosità e delle convenzioni imposte dalla nostra società, uomo libero. L'uomo che si denuda ritorna alla sua condizione naturale e questo comporta dei vantaggi, delle conseguenze che sono, come dice la definizione di cui sopra, il rispetto di se, degli altri e dell'ambiente.

Una filosofia di vita

barefoot360x190

Il naturismo rappresenta una vera e propria filosofia di vita, come tale rappresenta un cammino e non uno stato di fatto, soprattutto non basta togliersi i vestiti per essere un naturista.

Il naturismo è un movimento sano, naturale educativo, e familiare.

E' un movimento sano perché condivide e promuove tutti i principi su cui si basa la medicina preventiva, e quindi un alimentazione equilibrata, ricca di prodotti naturali, l'uso di alcol in maniera moderata, la condanna del tabagismo e di tutte le sostanze ritenute dannose per l'organismo; in alcuni casi vi è anche la scelta de vegetarismo come stile di vita sano e volto al rispetto verso il mondo animale e l’allevamento intensivo che toglie dignità ai poveri animali.


E' un movimento naturale perché lo stare nudi è un qualcosa di estremamente naturale e non ha niente a che vedere con la sessualità. La ricerca di spazi incontaminati dove vivere la nudità è un bisogno di ogni naturista, e quindi la natura per restare incontaminata deve essere rispettata e protetta, ciò rappresenta un obiettivo di ogni naturista. Non di rado i naturisti e la associazioni naturiste collaborano con associazioni ambientaliste per la salvaguardia e la pulizia di spiagge e spazi verdi. L'approcciarsi agli altri in totale nudità significa abbattere le convenzioni sociali, presentarsi agli altri per quello che si è, in modo naturale.


E' un movimento educativo perché in maniera indiretta ci insegna ad avere più rispetto per noi stessi, per gli animali e per l'ambiente che ci circonda, favorisce l'autostima e l'accettazione del proprio corpo.

Vivere la nudità, per un bambino è estremamente educativo, oltre che per quanto già scritto, perché numerosi studi dimostrano che crescere in un ambiente dove la nudità non è ritenuta un tabù permette ai bambini di avere una visione della nudità sana, senza le innumerevoli distorsioni che purtroppo la società offre loro.


E' un movimento familiare perché è proprio sulla famiglia che si fonda.

La pratica della nudità in comune non contrasta assolutamente con il cristianesimo, i valori su cui si basa ( il rispetto del prossimo, la ricerca di una vita sana, il corpo nudo non come oggetto sessuale, ecc) sono valori diffusi anche dal cristianesimo; Dio ha creato l'uomo nudo, sta all'uomo utilizzare la nudità in maniera corretta e avere rispetto di essa.

Con la nascita del naturismo (fine del 1800) in Germania nacquero dei movimenti cristiani naturisti e non era insolito celebrare la messa con l'unico abbigliamento che Dio aveva dato loro: la nudità

Il naturismo non è qualcosa di statico, ma è un cammino lungo il quale si prende consapevolezza di se stessi e di ciò che ci circonda, il vivere in una comunità naturista (la “nudità in comune” di cui parla la definizione) rappresenta la base di questo cammino e la modalità con cui poter crescere all'insegna dei valori su cui si fonda il naturismo stesso. Molti naturisti fumano, non praticano sport, non conducono una vita equilibrata, ma sono soltanto all'inizio di un cammino che forse inizia con l'essere un nudista, e che pian piano li porterà a scoprire un mondo nuovo, forse un mondo più vero.


Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31